Amabili resti?

Ero di passaggio, mi sono concesso una visitina al cimitero dei ricordi carbonizzati giusto per non dimenticare, non si sa mai. «E tu cos’eri per lei?» «Io le ho voluto bene sul serio.» «Bene sul serio? Semplicemente te ne eri ammalato, ne avevi bisogno, hai fatto di tutto per averla, in modo bestiale ma l’hai… More Amabili resti?

Luce distorta

Odio ripetermi. Odio stare male. Odio la sensazione di non avere controllo sulla mia vita, perchè da qualche parte giù in fondo sono ancora convinto che basterebbe volerlo. E allora non ho più niente da dire. O meglio, non credo serva a un cazzo di niente continuare a dire qua e là, a piagnucolare come un bambino… More Luce distorta

Martha Marcy May Marlene

Un film terrificante e meraviglioso. E dentro trovi questa canzone qua. Di una bellezza raggelante. John Hawkes, che la canta nel film, rende moltissimo onore all’originale. L’ha scritta nel 1965 uno sfigato cantautore americano che non avevo idea di chi fosse fino ad oggi, e me ne vergogno parecchio. Si chiamava Jackson C. Frank, qualcuno l’ha definito… More Martha Marcy May Marlene

Volevo solo conservare questa immagine

Tutto qua. Dopo avere visto Closer. Il mio commento sul film? “E’sempre tutto una bugia”. Ho già avuto modo di dire come la penso su Natalie Portman. Mentre la guardo e la riguardo, sospirando come un deficiente, in cuffia Dax Riggs farnetica urlando di pallide presenze nell’oscurità e di una Venere in blu. …”è come affogare in un asciutto… More Volevo solo conservare questa immagine

Altri addii

2004 – 2012 E anche questa s’è dovuta ingoiare. Ma quanti rospi ci possono stare dentro il mio stomaco, mi domando. Di spazio non credo ce ne sia più tanto. Ci sto provando, eccome. Ma mi sembra tutto una gigantesca presa per il culo. E come dovrei sentirmi? Un ramo rinsecchito, con solo una sottile… More Altri addii

Canzone per maestri Jedi

E che titolo?  Scroscio di applausi. Il Riff è potente, in questa band. Un incrocio clamoroso tra Alive dei Pearl Jam, Simple man degli Skynyrd e Dopes to infinity dei Monster Magnet. Pochi gruppi imbroccano canzoni di questa portata. Magari una sola, ma che importa. Che lo schermo si apra, che il volume si faccia assordante.