Mese: febbraio 2012

Vuoto

La piccola M. è morta ieri notte. Ha resistito quanto ha potuto, ma non ce l’ha fatta.

Non riesco a trovare il senso. Non ci riesco mai.

Non sono mai diventato padre, non ancora. Un giorno spero di sì.  A più di quarant’anni, oggi, un figlio lo farei subito.  

E invece, oggi, sto qui a cercare di immaginare che dolore si provi a vederti morire un figlio piccolo. Ma non ci riesco, la testa mi va in black out.

Se non è tutto solamente una semplice questione di probabilità biologiche, sia maledetto chi osa permettere che accada una cosa del genere.

____________________________________________

Oggi mi vergogno ancora di più per quello che vedo succedere intorno a me.

Mi vergogno di appartenere alla stessa razza di chi un figlio lo getta da un ponte. O lo vende. O lo fa crescere senza l’amore che meriterebbe da parte di chi l’ha messo al mondo.

Per un pò non avrò altro da dire.

Annunci