Surviving (black) Betty

Whoa, Black Betty (bam-A-lam)

Black Betty had a child (bam-A-lam)

The damn thing gone wild (bam-A-lam)

She said “It weren’t none of mine” (bam-A-lam)

The damn thing gone blind (bam-A-lam)

I said oh Black Betty (bam-A-lam) 

Conoscevo la canzone del vecchio Leadbelly da un bel pò, e il collegamento con Betty-Che-So-Io era stato immediato.
Ma non avevo mai fatto caso al testo, e qui si va nel soprannaturale:
Black Betty aveva un bambino/Lei disse ‘non è cosa che mi riguardi’ (liberamente tradotto, ma siamo lì)
La storia si ripete, si potrebbe dire.
Che tristezza.
La versione dei due sbarbati qua sopra è un bel pugno nello stomaco,  whoa.
 
Annunci

2 thoughts on “Surviving (black) Betty

Vuoi commentare?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...